Un dialogo tra le opere d'arte e gli scritti filosofici:

AUTUNNO AL PARCO
1954, olio su tela, cm. 55x40.

“…in una prima fase giovanile, fin dai dieci anni di età, mi sono accostato all’arte come ricerca della bellezza, motivata dall’ispirazione che nasce dalla natura…”

ASSURDITA' DELLA GEOMETRIA.
LINEA "QUASI RETTA" N. 2 1979,
acrilico su tela, cm. 100x100

“Negli anni ’70 ho così iniziato a sospettare, ed anche ad incrinare, i concetti basilari del conoscere scientifico…”

PAGINE DI PENSIERO 1991,
ottone smaltato, cm. 65x10x7

“…si nota la ricerca della convivenza tra cose e pensieri, condizionata da interventi imprevedibili, non sempre razionalmente voluti e che sono rappresentati da un tocco rosso, quasi fosse una componente intrusa e provocatrice.”

PAGINE DI PENSIERO 1992 1992,
ottone cromato e smaltato, cm. 90x30x10

“Diventa una indeterminatezza amplificata fino a ritrovarsi, alla fine, non più con i riferimenti tradizionali (tre di spazio e uno di tempo) ma con infiniti riferimenti addirittura speculari, perché nel discorso io sono riferimento per te, ma tu lo sei per me. Una complicazione sulla complicazione.”

ENTITA' 06-10-2014
2014 , ottone smaltato, D cm. 20 circa

“Il tutto risulta fattibile, anche se nella soluzione finale del percorso del conoscere rimane un “e” che notoriamente rappresenta il numero irrazionale per eccellenza.”

MULTIPLO

“…forse la soluzione è costituita da una rilettura limpida e antropologica della realtà. E’il passaggio dal pensiero Euclideo a quello post-euclideo Dal caos del conoscere tradizionale alla conoscenza integrale post-euclidea.”

Dal Caos al Pensiero 05-05-2018
Tecnica mista, cm 160 x 140

“Le sue ultime opere – sia dipinti che sculture – si rifanno più che mai all’elaborazione meditativa e filosofica portata avanti negli anni dall’artista, soprattutto negli ultimi volumi pubblicati tra il 2019 e il ’21”.

Pensiero complesso 11-09-2018
Ottone cromato, cm 28 x 24

“Particelle contraddistinte da un cromatismo identificativo che emergono da quella zona di “eternità” presente nell’atomo e che Locati ha individuato e battezzato come “periatomo”.

Pensiero complesso 25-07-2020
Ottone cromato, cm 22 x 40

“Così la sua arte si avvicina alla filosofia della scienza e al pensiero umano che, da sempre, si pone la domanda: “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?”.

Il passo lungo della meditazione 11-03-2021
Tecnica mista, cm 140 x 160

“Le tele completamente bianche si squarciano e si ripiegano su se stesse come un panneggio increspato, facendo nascere dal nulla siderale (e dal pensiero speculativo) corpuscoli atomici che si dispongono lungo le coordinate universali dello spazio, del tempo e del loro essere specifico.”

AUTUNNO AL PARCO
1954, olio su tela, cm. 55x40

“…in una prima fase giovanile, fin dai dieci anni di età, mi sono accostato all’arte come ricerca della bellezza, motivata dall’ispirazione che nasce dalla natura…”

ASSURDITA' DELLA GEOMETRIA.
LINEA "QUASI RETTA" N. 2 1979,
acrilico su tela, cm. 100x100

“Negli anni ’70 ho così iniziato a sospettare, ed anche ad incrinare, i concetti basilari del conoscere scientifico…”

PAGINE DI PENSIERO 1991,
ottone smaltato, cm. 65x10x7

“…si nota la ricerca della convivenza tra cose e pensieri, condizionata da interventi imprevedibili, non sempre razionalmente voluti e che sono rappresentati da un tocco rosso, quasi fosse una componente intrusa e provocatrice.”

ENTITA' 06-10-2014
2014 , ottone smaltato, D cm. 20 circa

“Il tutto risulta fattibile, anche se nella soluzione finale del percorso del conoscere rimane un “e” che notoriamente rappresenta il numero irrazionale per eccellenza.”

ENTITA' 06-10-2014
2014 , ottone smaltato, D cm. 20 circa

“…forse la soluzione è costituita da una rilettura limpida e antropologica della realtà. E’il passaggio dal pensiero Euclideo a quello post-euclideo Dal caos del conoscere tradizionale alla conoscenza integrale post-euclidea.”

ENTITA' 06-10-2014
2014 , ottone smaltato, D cm. 20 circa

“Le sue ultime opere – sia dipinti che sculture – si rifanno più che mai all’elaborazione meditativa e filosofica portata avanti negli anni dall’artista, soprattutto negli ultimi volumi pubblicati tra il 2019 e il ’21”.

PAGINE DI PENSIERO 1992 1992,
ottone cromato e smaltato, cm. 90x30x10

“Particelle contraddistinte da un cromatismo identificativo che emergono da quella zona di “eternità” presente nell’atomo e che Locati ha individuato e battezzato come “periatomo”.

PAGINE DI PENSIERO 1992 1992,
ottone cromato e smaltato, cm. 90x30x10

“Così la sua arte si avvicina alla filosofia della scienza e al pensiero umano che, da sempre, si pone la domanda: “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?”.

PAGINE DI PENSIERO 1992 1992,
ottone cromato e smaltato, cm. 90x30x10

“Le tele completamente bianche si squarciano e si ripiegano su se stesse come un panneggio increspato, facendo nascere dal nulla siderale (e dal pensiero speculativo) corpuscoli atomici che si dispongono lungo le coordinate universali dello spazio, del tempo e del loro essere specifico.”

Torna su

Realized By Papaya